Mozart
In Verona

Lunedì 6 maggio 2019 ore 21.00
SALA MAFFEIANA

voce narrante LUCA CIAMMARUGHI
violino DAVIDE ALOGNA
pianoforte FIORENZO PASCALUCCI

Nel 250º anniversario dell’arrivo di Mozart a Verona

ACQUISTA BIGLIETTO

Mozart
In Verona

Lunedì 6 maggio 2019 ore 21.00
SALA MAFFEIANA

voce narrante LUCA CIAMMARUGHI
violino DAVIDE ALOGNA
pianoforte FIORENZO PASCALUCCI

Nel 250º anniversario dell’arrivo di Mozart a Verona

PROGRAMMA

Wolfgang Amadeus Mozart

Sonata per violino e pianoforte in Mi minore KV 304

Allegro
Tempo di minuetto

Sonata per violino a pianoforte in Sol maggiore KV 379

Adagio – Allegro
Andantino cantabile [Tema e variazioni]
Allegretto

Sei variazioni su “Hélas, j’ai perdu mon amant” KV 360

Thema
Var. I
Var. II
Var. III
Var. IV
Var. V
Var. VI

Sonata per violino e pianoforte in Do maggiore KV 296

Allegro vivace
Andante sostenuto
Allegro

Informazioni utili

Lo spettacolo si svolgerà presso la Sala Maffeiana.
Come arrivare al teatro

SCARICA PROGRAMMA

Info Biglietti

Biglietti acquistabili presso il circuito Geticket, Box Office Verona e Filiali abilitate Unicredit – www.geticket.it

Poltrona intero € 20,00 + dp
Ridotto studenti fino a 25 anni € 10,00 + dp

ACQUISTA BIGLIETTO

GLI ARTISTI

Luca Ciammarughi. Musicista inusuale, Luca Ciammarughi è concertista, conduttore radiofonico e scrittore. Da più di dieci anni è quotidianamente in onda su Radio Classica: la sua trasmissione “Il pianista” è divenuta un riferimento nel panorama divulgativo italiano. Nel 2017 ha scritto per Zecchini Editore il libro Da Benedetti Michelangeli alla Argerich – Trent’anni con i grandi pianisti, e nel 2018 il volume Soviet Piano. I pianisti dalla rivoluzione d’ottobre alla guerra fredda. Ha studiato pianoforte presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode nella classe di Paolo Bordoni e ottenendo poi, con menzione d’onore, il diploma accademico in musica vocale da camera nella classe di Stelia Doz. Ha approfondito lo studio della liederistica con Dalton Baldwin. Come pianista concertista ha suonato per le maggiori istituzioni concertistiche italiani, ed è stato più volte ospite a Radio Tre Rai, eseguendo in diretta musiche di Rameau, Carl Philipp Emanuel Bach, Schubert, Čajkovskij, Debussy, Chausson, Emmanuel, Hahn, Rota. Ha scritto trenta voci per la Guida alla musica da concerto di Zecchini Editore e saggi sulla liederistica di Schumann e le mélodies di Poulenc e Debussy (ETS). Spesso impegnato in lezioni-concerto, ha tenuto recentemente conferenze al pianoforte su Les Chevaliers de la Table Rondedi Hervé, Mirandolina di Martinů, Gina di Cilea e Il signor Bruschino di Rossini nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia e un incontro sul Ring di Wagner per gli studenti di Estetica dell’Università degli Studi di Milano. Ha collaborato come pianista e consulente musicale alla realizzazione del cartone animato “Max & Maestro”, che ha come protagonista Daniel Barenboim. Ha composto le musiche per i cortometraggi Elsa’s kitchen e Anna e Marcel, proiettati al Centre Pompidou di Parigi.

Davide Alogna ha una formazione musicale eclettica e internazionale. Nel 2009 gli è stato affdato uno Stradivari per diversi concerti per il Consiglio dei Ministri e per Telethon. Nel 2016 ha debuttato da solista alla Sala Stern della Carnegie Hall di New York e il 29 ottobre 2017 da solista al Teatro alla Scala di Milano accompagnato dai Cameristi della Scala. Si è diplomato con il massimo dei voti in violino e in pianoforte presso i Conservatori di Como e Ferrara, in musica da camera e in violino al Conservatorio di Parigi. Ha studiato composizione con Luca Francesconi e si è perfezionato all’Accademia Chigiana di Siena con Giuliano Carmignola, che lo ha defnito “un grandissimo talento” premiandolo con un “diploma d’onore”.

Ha iniziato una brillante carriera da solista e da camerista che lo ha portato adesibirsi in alcune delle sale da concerto più importanti in Italia e all’estero Berliner Philarmonie, Smetana Hall di Praga, Suntory hall di Tokyo, Auditorium laVerdi di Milano, Palau de Bellas Artes in Città del Messico, l’Ateneu de Madrid, Yongsan Art Hall di Seoul, e si è esibito con diverse orchestra tra cui la Filarmonica Toscanini, i Cameristi del Teatro alla Scala, la Chamber Orchestra of New York, la KammerPhilarmonie di Monaco, la Vogtland Philarmonie, North Czech Philarmonic, Thailand Philarmonic Orchestra, New England Symphony, Tchaikovsky Philarmonic Orchestra e molte alter. Incide regolarmente per Brillant Classics, Suonare News, Amadeus, Phoenix Classics e Velut Luna. E’ stato ospite di trasmissioni per Rai1, Radio Classica, RadioRai, Radio Toscana Classica, Radio Popolare e RadioFrance.

Premiato in diversi concorsi nazionali e internazionali, tra cui nel 2009 il primo premio al concorso solistico “Prix d’Interpretation Musicale” de la Citè Universitaire de Paris e l’INAEM di Spagna. Nel 2010 il Comune di Milano gli ha conferito il “Premio all’eccellenza nella Musica 2010”. Da settembre 2015 è docente di violino in Belgio presso l’IMEP. Suona un prezioso Carlo Antonio Testore, Milano 1712.

Fiorenzo Pascalucci. Per i suoi meriti artistici e la carriera internazionale, Fiorenzo Pascalucci ha ricevuto nel 2016, presso il palazzo del Quirinale, il prestigioso Premio  “Giuseppe Sinopoli”, istituito dalla Presidenza della Repubblica Italiana e consegnato personalmente dal Presidente Sergio Mattarella su segnalazione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Si è affermato a livello internazionale vincendo il Primo Premio alla XXIII edizione del concorso internazionale “Rina Sala Gallo”.

In precedenza, decisive nello sviluppo della sua carriera, sono state le vittorie del Primo Premio alla Rassegna CIDIM Nuove Carriere, del Primo Premio al FVG International Piano Competition, del Grand Prix International de Piano de Lyon, e del Primo Premio al XXV Concorso Pianistico Nazionale “Premio Venezia”. Queste affermazioni l’hanno portato a svolgere un’intensa attività concertistica solistica, cameristica e con orchestra nelle più prestigiose realtà italiane e internazionali. Tra queste la Cité Universitaire di Parigi, la Salle “Édgar Varèse” del CNSMD di Lione, il Festival “les Pianissimes” di Saint-Germain au Mont d’or, il Mozarteum di Salisburgo, l’Università delle Arti di Tirana, la Società Filarmonica di Varsavia, il Teatro “La Fenice” di Venezia. Diplomatosi cum laude in Conservatorio con G. Squitieri e G. Valentini, si è perfezionato presso l’Accademia Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola con L. Margarius, A. Kravtchenko e F. Scala. Accanto agli studi di Composizione con Piero Niro, il suo percorso formativo è culminato nel corso di perfezionamento all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, presso la quale si è diplomato cum laude nel 2014 con Benedetto Lupo e Stefano Fiuzzi. Fondamentale, inoltre, la frequentazione musicale pluriennale con Aldo Ciccolini che così si è espresso su di lui: “Ho ascoltato il giovanissimo Fiorenzo Pascalucci le cui facoltà musicali e pianistiche mi hanno vivissimamente impressionato. Si tratta di un elemento eccezionalmente dotato, destinato ad una carriera internazionale delle più brillanti.”.

Calendario Festival

1 Aprile

STEFANO BOLLANI – RHAPSODY IN BLUE

Teatro filarmonico / ore 21.00

10 Aprile

PER LA FINE DEI TEMPI

Aula Magna Università / ore 21.00

15 Aprile

FABIO TESTI – CONCERTO D’AMORE IN VERSI

Teatro filarmonico / ore 21.00

6 Maggio

MOZART IN VERONA

Sala Maffeiana / ore 21.00

20 Maggio

SPETTRI DEL ROMANTICISMO

Sala Maffeiana / ore 21.00

26 Maggio

CHAGALL & KANDINSKY – IL COLORE DEI SUONI

Teatro Ristori / ore 21.00

3 Giugno

VIVALDI E L’EUROPA BAROCCA

Sala Maffeiana / ore 21.00

17 giugno

PIERROT LUNAIRE

Sala Maffeiana / ore 21.00

Ticket Partner

PATROCINIO

PARTNER