Fabio Testi
Concerto d'amore in versi

Lunedì 15 aprile 2019 ore 21.00
TEATRO FILARMONICO

attore FABIO TESTI

flauto STEFANO MAFFIZZONI
chitarra ANDREA CANDELI

Testi di Neruda, Prévert, García Lorca

ACQUISTA BIGLIETTO

Fabio Testi
Concerto d'amore in versi

Lunedì 15 aprile 2019 ore 21.00
TEATRO FILARMONICO

attore FABIO TESTI

flauto STEFANO MAFFIZZONI
chitarra ANDREA CANDELI

Testi di Neruda, Prévert, García Lorca

PROGRAMMA

La lettura calda e suadente di Fabio Testi restituisce la magia delle più intense voci poetiche del Novecento spagnolo accompagnato da due musicisti d’eccezione per contestualizarne ed esaltarne il suadente messaggio: Stefano Maffizzoni e Andrea Candeli.

I brani e le composizioni poetiche di Garcia Lorca, Pablo Neruda, Pedro Salinas, Jacques Prevert danzano sulle note di Piazzolla, Morricone, Bizet, Ibert, dipingendo quell’Andalusia gitana ricca di tradizioni folklore, fortemente dominate da sentimenti, emozioni profonde e semplicità primitiva.

Di fronte al bivio che tiene un amante sospeso tra l’amore e l’odio, la gioia e il dolore, il consenso e il dissenso, l’amore diviene, in un magistrale gioco di parole, una “morte viva”.
Ideato da Fabio Testi e Stefano Maffizzoni, “Concerto d’Amore in versi” racconta l’insondabile potenza dell’Amore, conduce ai vertici della passione, descrive con originalità lo spettacolo del mondo amoroso offrendo allo spettatore arie e parole in cui l’amore pur diventando sofferto, complicato, angosciante e oscuro resta sempre l’unica dimensione “reale” e vitale dell’animo umano.

«La poesia non cerca seguaci, cerca amanti».

Informazioni utili

Lo spettacolo si svolgerà presso il Teatro Filarmonico.
Come arrivare al teatro

SCARICA PROGRAMMA

Info Biglietti

Biglietti acquistabili presso il circuito Geticket, Box Office Verona e Filiali abilitate Unicredit – www.geticket.it

Poltronissima € 22,00 + dp
Poltrona € 20,00 + dp
Palchi € 20,00 + dp
Balconata € 17,00 + dp
I Galleria € 17,00 + dp
II Galleria € 15,00 + dp
Galleria – Ridotto studenti fino a 25 anni € 10,00 + dp

ACQUISTA BIGLIETTO

GLI ARTISTI

Nel 1966 inizia la sua carriera lavorando come controfigura per Il buono, il brutto, il cattivo, celebre film di Sergio Leone. Già nel 1968 è alla prima parte attoriale: partecipa alla produzione di C’era una volta il west, sempre di Leone, ma la sua interpretazione viene tagliata in post-produzione in quanto giudicata non ottimale con il resto del cast. Gli verrà affidato, essendo comunque sotto contratto, un ruolo di secondo piano. Nel 1970 arriva la prima vera occasione: Testi recita ne Il giardino dei Finzi Contini per la regia di Vittorio De Sica. Il film otterrà un Oscar come miglior film straniero. Nel 1971 lavora da protagonista nel film di Giuseppe Patroni Griffi Addio fratello crudele con Charlotte Rampling: nel 1972 recita nel film Camorra regia di Pasquale Squitieri e sempre quest’ultimo lo dirigerà nel 1974 nel film I guappi dove è protagonista insieme a Claudia Cardinale e Franco Nero. Nel 1974 arrivano i primi grandi successi all’estero, come coprotagonista di L’importante è amare del regista polacco Andrzej Żuławski al fianco di Romy Schneider, che per quel film vincerà il Premio César. Nel 1975 ha una parte nel film di Tonino Valerii Vai gorilla. Nel 1985 è tra i protagonisti del film Io e il Duce regia di Alberto Negrin con Susan Sarandon e Anthony Hopkins. Nel 2010 ha una piccola parte nel film Stati Uniti Letters to Juliet ed è nel cast di Road to nowhere di Monte Hellman. Nel 1996 viene chiamato a sostituire Philippe Leroy nel ruolo di Yanez de Gomera in Il ritorno di Sandokan. Nel 2009 è tra i protagonisti della fiction Mediaset Il falco e la colomba, per la regia di Giorgio Serafini e con Enrico Lo Verso e Anna Galiena. Nel 2010 è nel cast del film-tv di Canale5 Colpo di fulmine per la regia di Roberto Malenotti, con Lola Ponce e Roberto Farnesi; Sempre con Roberto Farnesi ha fatto parte del cast della fiction di Canale 5 Al di là del lago nel 2011.

Nato a Roma nel 1973 si è diplomato con il massimo dei voti a soli 16 anni perfezionandosi con eccellenti maestri (Severino Gazzelloni, Aurele Nicolet, Wolfgang Schultz) in prestigiose Accademie (Accademia Chigiana di Siena, International Sommerakademie Mozarteum Salzburg, Hochschule di Vienna). In veste di solista ha suonato con numerose orchestre fra le altre ricordiamo la State of México Symphony Orchestra, Albuquerque Symphony Orchestra, Hong Kong Sinfonietta, I Solisti Veneti, Symphony Orchestra of Bulgaria National Radio, Sofia Chamber Orchestra, Vivaldi Concert, Macedonian Symphony Orchestra, Vidim Symphony Orchestra, Washington State Symphony Orchestra, ecc. Protagonista in prestigiose sedi come la Royal Albert Hall (London International Spring Festival), Guangdong Xinghai Symphony Hall (Cina), Pantheon di Roma, Royal Durst Theatre (Washington), Teatro San Benito Abad (Città del Messico), Sala Verdi di Milano (Società dei Concerti), Joaquìn Rodrigo Concert Hall (Madrid), Concert Hall Bulgaria (Sofia), Auditorium Gasteig (Monaco di Baviera), ecc. Gli sono state dedicate numerose composizioni tra cui il Doppio Concerto per flauto, pianoforte (Stefania Mormone) e orchestra 37a di Sergio Calligaris edito da Carish (2006) eseguito in prima assoluta con l’orchestra de “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone. Ha tenuto concerti in tutto il mondo registrando per prestigiose radio come la CBC British Columbia, Bayerische Rundfunk, BBC di Londra, Radio France, Radio Vaticano e RAI Radiotelevisione Italiana. Come Docente tiene Master Classes in diverse Università in Messico, all’International Dubrich Accademy (BULGARIA), al Conservatorio “Andrès Segovia” di Linares (SPAGNA), British Columbia University di Vancouver (CANADA), Hong Kong Academy for Performing Arts (CINA), Clark College Music Department Washington’s State (USA), International Academy of Music di Minsk (BIELORUSSIA) e San Pietroburgo (RUSSIA).

È considerato dalla critica un chitarrista di rara plasticità, versatile nella tecnica e nel repertorio con una grande capacità di comunicazione.  E’ un musicista che mostra una spiccata presenza di palcoscenico con una tecnica solida ed un modo di fare musica brillante, ricco di cura per i dettagli, il colore del suono e le dinamiche. Nel 2002 ha tenuto un concerto a Città del Vaticano in diretta Rai International presso la Sala Nervi, in presenza di Giovanni Paolo II. Nel 1993 gli è stato conferito il prestigioso Premio Ghirlandina Città di Modena.   E’ docente di chitarra presso diversi Istituti Musicali.  Svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, come solista e in diverse formazioni cameristiche arricchiscono il suo curriculum le collaborazioni stabili con FABIO TESTI (Concerto d’Amore in versi), IVANO MARESCOTTI (Mediterranea), UGO PAGLIAI (L’Amore ed il Flamenco), DAVID RIONDINO (Don Chisciotte),  PAOLA SANGUINETTI (Duo Sconcerto & Friends), LUCIANO GALLONI (Duo Sconcerto & Friends), ALESSIO MENCONI (Tra classico e Jazz), VANESSA GRAVINA (Tra Spagna e Flamenco), ANDREA SANTONASTASO (Il Folle Volo). Tanti i concerti e le sue tournées che lo vedono protagonista in importanti teatri come il Teatro Bibiena di Mantova ed il Teatro Petruzzelli di Bari, ed in prestigiose sedi come: la Reggia di Caserta, la Fondazione Cini di Venezia, Palazzo Pitti di Firenze, Sala Nervi Città del Vaticano, la Basilica di San Francesco Assisi. 

Calendario Festival

1 Aprile

STEFANO BOLLANI – RHAPSODY IN BLUE

Teatro filarmonico / ore 21.00

10 Aprile

PER LA FINE DEI TEMPI

Aula Magna Università / ore 21.00

15 Aprile

FABIO TESTI – CONCERTO D’AMORE IN VERSI

Teatro filarmonico / ore 21.00

6 Maggio

MOZART IN VERONA

Sala Maffeiana / ore 21.00

20 Maggio

SPETTRI DEL ROMANTICISMO

Sala Maffeiana / ore 21.00

26 Maggio

CHAGALL & KANDINSKY – IL COLORE DEI SUONI

Teatro Ristori / ore 21.00

3 Giugno

VIVALDI E L’EUROPA BAROCCA

Sala Maffeiana / ore 21.00

17 giugno

PIERROT LUNAIRE

Sala Maffeiana / ore 21.00

Ticket Partner

PATROCINIO

PARTNER